Riccardo Nencini

Senatore e Scrittore

Riccardo Nencini

Senatore e Scrittore

News

Video

Video

Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il mio intervento al. Senato

Libri

Storie segrete

Ed. Ponte Sisto, 2020  “Storie segrete. Cronaca surreale di una quarantena” è un libro scritto a quattro mani da Riccardo Nencini e Giada Fazzalari:  un

Dopo l’apocalisse

Ed La Vela, 2020 ‘Dopo l’apocalisse’, scritto a quattro mani da Franco Cardini e da Riccardo Nencini, racconta le epidemie del passato e spalanca una

CIAO DAVID
Sorriso aperto, dolce, poche parole espresse sempre con eleganza, e se a telefono non rispondeva, richiamava. Un fiorentino atipico, poco incline al machiavellismo. Ci siamo voluti bene subito. La Toscana, i libri, il socialismo europeo.

CIAO DAVID
Sorriso aperto, dolce, poche parole espresse sempre con eleganza, e se a telefono non rispondeva, richiamava. Un fiorentino atipico, poco incline al machiavellismo. Ci siamo voluti bene subito. La Toscana, i libri, il socialismo europeo.
...

Stringere i denti e rimboccarsi le maniche, alla vecchia maniera. Felici due volte, lupo o balena che sia. Buon ‘22. #happynewyear

Stringere i denti e rimboccarsi le maniche, alla vecchia maniera. Felici due volte, lupo o balena che sia. Buon ‘22. #happynewyear ...

IL VACCINO VA RESO OBBLIGATORIO
L’emergenza pandemica continua pur senza toccare le vette del 2020, gli ospedali tornano a riempirsi, crescono i morti, le regioni vanno verso il ‘giallo’. Eppure persiste una quota rilevante di no vax. 
È tempo di rendere obbligatoria la vaccinazione.

IL VACCINO VA RESO OBBLIGATORIO
L’emergenza pandemica continua pur senza toccare le vette del 2020, gli ospedali tornano a riempirsi, crescono i morti, le regioni vanno verso il ‘giallo’. Eppure persiste una quota rilevante di no vax.
È tempo di rendere obbligatoria la vaccinazione.
...

Se n’è andata Lina Wertmuller. 
Si definiva anarchica e socialista. Non aveva mai nascosto la sua fede politica, fin dalla sua adesione all’assemblea nazionale del Psi. 
Eretica, aggiungo io. Carattere deciso, una regia efficace e tagliente, poetica. Ci mancherà.

Se n’è andata Lina Wertmuller.
Si definiva anarchica e socialista. Non aveva mai nascosto la sua fede politica, fin dalla sua adesione all’assemblea nazionale del Psi.
Eretica, aggiungo io. Carattere deciso, una regia efficace e tagliente, poetica. Ci mancherà.
...

CRISTO CON LE MUTANDE
Se il criterio fissato dai burocrati dell’Unione Europea in nome della ‘comunicazione inclusiva’ è quello di non usare i nomi di Giovanni e Maria (da sostituire, sic!, con Julio e Malika) perché ritenuti cristiani e rimpiazzare la parola ‘Natale’ con festività, allora non c’è proprio più nulla da fare. È giusto che il continente vada alla deriva.
Prima le statue di Colombo abbattute in America perché il navigatore era uno schiavista, poi il tentativo di non rappresentare alcune opere di Shakespeare, razzista e sessista, infine questo bel protocollo europeo.
La storia ridotta al presentismo e all’ipocrisia, strappata dalle radici, un’unica identità per l’universo mondo al posto della ricchezza delle diversità.
Chi glielo dice al sindaco di Firenze che il 24 giugno non potrà celebrare la festa di San Giovanni?

CRISTO CON LE MUTANDE
Se il criterio fissato dai burocrati dell’Unione Europea in nome della ‘comunicazione inclusiva’ è quello di non usare i nomi di Giovanni e Maria (da sostituire, sic!, con Julio e Malika) perché ritenuti cristiani e rimpiazzare la parola ‘Natale’ con festività, allora non c’è proprio più nulla da fare. È giusto che il continente vada alla deriva.
Prima le statue di Colombo abbattute in America perché il navigatore era uno schiavista, poi il tentativo di non rappresentare alcune opere di Shakespeare, razzista e sessista, infine questo bel protocollo europeo.
La storia ridotta al presentismo e all’ipocrisia, strappata dalle radici, un’unica identità per l’universo mondo al posto della ricchezza delle diversità.
Chi glielo dice al sindaco di Firenze che il 24 giugno non potrà celebrare la festa di San Giovanni?
...

Le molestie alla giornalista fuori dallo stadio Castellani sono indecenti e inaccettabili. Questo non è calcio, non è tifoseria: è un episodio vergognoso. Un abbraccio a @gretabeccaglia e agli amici di #ToscanaTV. @marco_talluri

Le molestie alla giornalista fuori dallo stadio Castellani sono indecenti e inaccettabili. Questo non è calcio, non è tifoseria: è un episodio vergognoso. Un abbraccio a @gretabeccaglia e agli amici di #ToscanaTV. @marco_talluri ...

IL CICLISTA GENTILUOMO
Una malattia lunga, troppo lunga, e con Vittorio Poletti se n’è andato un pezzo di storia. Non solo ciclismo, quello della leggenda, Vittorio ti raccontava la vita anche dal bancone del ristorante Sozzi, un inno alla buona cucina.
Elegante, sobrio, un galantuomo, camicia e cravatta sulla ‘s’ che sdrucciola, da buon romagnolo. 
Ciao Vittorio, due ruote di fango lassù, dove l’alba è infinita.

IL CICLISTA GENTILUOMO
Una malattia lunga, troppo lunga, e con Vittorio Poletti se n’è andato un pezzo di storia. Non solo ciclismo, quello della leggenda, Vittorio ti raccontava la vita anche dal bancone del ristorante Sozzi, un inno alla buona cucina.
Elegante, sobrio, un galantuomo, camicia e cravatta sulla ‘s’ che sdrucciola, da buon romagnolo.
Ciao Vittorio, due ruote di fango lassù, dove l’alba è infinita.
...

INIZIO DI PARTITA 
Se fino a pochi minuti prima del voto sul ddl Zan chi sa ti conferma che la legge passa perché abbiamo i voti, vuol dire che più di una manciata di senatori hanno utilizzato Zan per mandare un segnale politico in tutt’altro campo. Una vigliaccata, dico io, perché non si utilizza un tema così delicato per scambiarsi segnali di fumo. 
Quel che preoccupa è la reazione. Se nel Pd prevalesse la tendenza ad arroccarsi nel triangolo con Leu e grillini come se queste tre forze e solo queste tre fossero le depositarie della sinistra, partita persa per il Quirinale e per le Politiche.
Pessimo clima a sinistra: offese reciproche, accuse incrociate, vecchi rancori. Il rischio di disperdere il buon risultato elettorale dietro la porta. 
È tempo, invece, di sedersi a un tavolo e costruire con tutti i riformisti, sindaci inclusi. #DDLZAN

INIZIO DI PARTITA
Se fino a pochi minuti prima del voto sul ddl Zan chi sa ti conferma che la legge passa perché abbiamo i voti, vuol dire che più di una manciata di senatori hanno utilizzato Zan per mandare un segnale politico in tutt’altro campo. Una vigliaccata, dico io, perché non si utilizza un tema così delicato per scambiarsi segnali di fumo.
Quel che preoccupa è la reazione. Se nel Pd prevalesse la tendenza ad arroccarsi nel triangolo con Leu e grillini come se queste tre forze e solo queste tre fossero le depositarie della sinistra, partita persa per il Quirinale e per le Politiche.
Pessimo clima a sinistra: offese reciproche, accuse incrociate, vecchi rancori. Il rischio di disperdere il buon risultato elettorale dietro la porta.
È tempo, invece, di sedersi a un tavolo e costruire con tutti i riformisti, sindaci inclusi. #DDLZAN
...