Riccardo Nencini

Senatore e Scrittore

Riccardo Nencini

Senatore e Scrittore

News

Video

Video

Piano nazionale di ripresa e resilienza. Il mio intervento al. Senato

Libri

Storie segrete

Ed. Ponte Sisto, 2020  “Storie segrete. Cronaca surreale di una quarantena” è un libro scritto a quattro mani da Riccardo Nencini e Giada Fazzalari:  un

Ci vediamo più tardi a #Terni! 
Un dibattito su scuola e ricerca, a sostegno di Federico Novelli e gli altri candidati alle elezioni del 25 settembre. 
Vi aspetto! 
#elezionipolitiche2022

Ci vediamo più tardi a #Terni!
Un dibattito su scuola e ricerca, a sostegno di Federico Novelli e gli altri candidati alle elezioni del 25 settembre.
Vi aspetto!
#elezionipolitiche2022
...

ULTIMA SETTIMANA
Ecco, si riparte, a fianco dei candidati socialisti che mi hanno chiesto di essere con loro in campagna elettorale.
Domani Asti, domenica profondo nord, da lunedì a mercoledì in appoggio a Federico Novelli e poi a Massimo Carugno, nostri candidati nei collegi uninominali, caffè con Emma Zarroli, chiusura tra Firenze e Liguria a fianco di Marina Lombardi, candidata in un collegio difficile nel nome di Pertini.
Che bella Italia! #elezioni2022 #elezionipolitiche2022

ULTIMA SETTIMANA
Ecco, si riparte, a fianco dei candidati socialisti che mi hanno chiesto di essere con loro in campagna elettorale.
Domani Asti, domenica profondo nord, da lunedì a mercoledì in appoggio a Federico Novelli e poi a Massimo Carugno, nostri candidati nei collegi uninominali, caffè con Emma Zarroli, chiusura tra Firenze e Liguria a fianco di Marina Lombardi, candidata in un collegio difficile nel nome di Pertini.
Che bella Italia! #elezioni2022 #elezionipolitiche2022
...

Oggi il #Senato discuterà il mio ordine del giorno sul costo delle bollette. Una battaglia che conduciamo da tempo e su cui bisogna proseguire. 
Sono contenute quattro proposte importanti al governo. Abbiamo fatto la cosa giusta. 
#carobollette #bollette #governo

Oggi il #Senato discuterà il mio ordine del giorno sul costo delle bollette. Una battaglia che conduciamo da tempo e su cui bisogna proseguire.
Sono contenute quattro proposte importanti al governo. Abbiamo fatto la cosa giusta.
#carobollette #bollette #governo
...

Ragazzi, via dalla folla, siate garibaldini. 
C'è bisogno della vostra follia.
#annoscolastico

Ragazzi, via dalla folla, siate garibaldini.
C'è bisogno della vostra follia.

#annoscolastico
...

#GORBACIOV
L’ho conosciuto, una quindicina di anni fa, a #Firenze. Una star! Sorriso gioviale, aperto. Empatico. Rispetto ai dirigenti del PCUS della sua generazione, un eretico. La moglie di fianco, le pacche sulle spalle.
La stampa lo giudica l’uomo del grande cambiamento. 
Io non ho cambiato opinione: Gorbaciov introdusse piccole fette di libertà nel sistema pensando così di mantenere più a lungo il potere. Errore fatale. La libertà, una volta che ne hai dato un pezzetto, di strappa la mano. E poi la crisi economica figlia delle spese immani per il riarmo nello scontro con gli #USA. 
Il binomio perfetto per il crollo di tutto il sistema sovietico.

#GORBACIOV
L’ho conosciuto, una quindicina di anni fa, a #Firenze. Una star! Sorriso gioviale, aperto. Empatico. Rispetto ai dirigenti del PCUS della sua generazione, un eretico. La moglie di fianco, le pacche sulle spalle.
La stampa lo giudica l’uomo del grande cambiamento.
Io non ho cambiato opinione: Gorbaciov introdusse piccole fette di libertà nel sistema pensando così di mantenere più a lungo il potere. Errore fatale. La libertà, una volta che ne hai dato un pezzetto, di strappa la mano. E poi la crisi economica figlia delle spese immani per il riarmo nello scontro con gli #USA.
Il binomio perfetto per il crollo di tutto il sistema sovietico.
...

HO DECISO 
Decisione presa: non sarò candidato in collegi uninominali. Ma non fuggo. Queste elezioni non sono come le altre, richiedono scelte nette per battere una destra radicale, per questo farò campagna elettorale con una candidatura di servizio. Una scelta convinta, quel che si deve fare in momenti difficili, senza tirarsi indietro.
In piedi, avrebbe gridato la mia amatissima Oriana.
I curiosi scopriranno qualche buona legge a mia firma: la riforma degli Istituti Tecnologici Superiori, le tutele per il mondo dello spettacolo, la mini riforma scolastica, il centenario di Giacomo Matteotti, la mozione contro gli extraprofitti e il caro bollette. Leggi ispirate a quel socialismo riformista e umanitario che ho amato fin da ragazzo e che sono orgoglioso di aver rappresentato per dieci anni in Senato. 
Non una stella morta, un inno alla vita. Dio non voglia che sia stato l’ultimo a farlo.
Scoprirete anche errori e qualcuno ricorderà perfino un paio di lune storte. Mi scuso. Davvero.
Lo dico con emozione: è stato un magnifico privilegio aver servito l’Italia. In parlamento, al governo, da presidente della commissione cultura. Un paese con cento difetti, talenti da vendere e una bellezza così grande che quando si libera t’incatena.

HO DECISO
Decisione presa: non sarò candidato in collegi uninominali. Ma non fuggo. Queste elezioni non sono come le altre, richiedono scelte nette per battere una destra radicale, per questo farò campagna elettorale con una candidatura di servizio. Una scelta convinta, quel che si deve fare in momenti difficili, senza tirarsi indietro.
In piedi, avrebbe gridato la mia amatissima Oriana.
I curiosi scopriranno qualche buona legge a mia firma: la riforma degli Istituti Tecnologici Superiori, le tutele per il mondo dello spettacolo, la mini riforma scolastica, il centenario di Giacomo Matteotti, la mozione contro gli extraprofitti e il caro bollette. Leggi ispirate a quel socialismo riformista e umanitario che ho amato fin da ragazzo e che sono orgoglioso di aver rappresentato per dieci anni in Senato.
Non una stella morta, un inno alla vita. Dio non voglia che sia stato l’ultimo a farlo.
Scoprirete anche errori e qualcuno ricorderà perfino un paio di lune storte. Mi scuso. Davvero.
Lo dico con emozione: è stato un magnifico privilegio aver servito l’Italia. In parlamento, al governo, da presidente della commissione cultura. Un paese con cento difetti, talenti da vendere e una bellezza così grande che quando si libera t’incatena.
...

ATTENTI AL BARATRO
Prima votano contro Draghi, artefice della ripresa economica e garanzia verso l’Europa, poi la Meloni fa il video in tre lingue per spiegare che non è fascista (io che non lo sono mai stato non ho bisogno di video), poi Berlusconi immagina di liquidare Mattarella. 
Domando: pensate davvero che con questo livello di credibilità ci sia qualcuno che voglia investire in Italia o che voglia comprare il nostro debito?

ATTENTI AL BARATRO
Prima votano contro Draghi, artefice della ripresa economica e garanzia verso l’Europa, poi la Meloni fa il video in tre lingue per spiegare che non è fascista (io che non lo sono mai stato non ho bisogno di video), poi Berlusconi immagina di liquidare Mattarella.
Domando: pensate davvero che con questo livello di credibilità ci sia qualcuno che voglia investire in Italia o che voglia comprare il nostro debito?
...

LA LEGA UCCIDE MATTEOTTI 
Tale Torresan, consigliere comunale leghista a Treviso, ha dichiarato: ‘Io Matteotti non so chi sia, non l’ho mai visto, quella è piazza del grano’. 
Certo che non l’ha mai visto, l’hanno ucciso novantotto anni fa, ma sui libri qualcosa di Matteotti c’è scritto, il Torresan non sa che per la libertà di cui gode, anche per le bischerate che urla, qualcuno si è fatto ammazzare?
Se l’inizio della campagna elettorale è questo, apriti cielo!
Votateli, cari italiani, quelli che dimenticano quando e perché la repubblica è nata, quelli che della libertà fanno un fagotto da gettare nel fango. Poi, però, non lamentatevi.

LA LEGA UCCIDE MATTEOTTI
Tale Torresan, consigliere comunale leghista a Treviso, ha dichiarato: ‘Io Matteotti non so chi sia, non l’ho mai visto, quella è piazza del grano’.
Certo che non l’ha mai visto, l’hanno ucciso novantotto anni fa, ma sui libri qualcosa di Matteotti c’è scritto, il Torresan non sa che per la libertà di cui gode, anche per le bischerate che urla, qualcuno si è fatto ammazzare?
Se l’inizio della campagna elettorale è questo, apriti cielo!
Votateli, cari italiani, quelli che dimenticano quando e perché la repubblica è nata, quelli che della libertà fanno un fagotto da gettare nel fango. Poi, però, non lamentatevi.
...

LE COSE FATTE
Per due anni ho avuto il privilegio di presiedere la Commissione Scuola, Università e Cultura del #Senato. Un’esperienza bellissima e concreta della quale ringrazio tutti i membri, maggioranza e opposizione. Resta il rammarico di non aver concluso il lavoro.
Il Pnrr scuola/cultura e’ stato partorito in commissione in accordo col Governo.
Figlia nostra la legge sullo spettacolo, ferma dal 2017.
Figlia nostra la riforma per assunzione e formazione dei #docenti. Basta con i quiz, valutazione di merito, carta docenti, formazione obbligatoria.
Figlia nostra la riforma degli #Its (Istituti Tecnologici Superiori) per generare occupati in settori innovativi.
E poi la legge sul centenario di Giacomo Matteotti, le proposte per riformare la Dad, la messa in sicurezza degli allestimenti museali, le risoluzioni per la protezione dei beni artistici e monumentali, gli interventi per proteggere la basilica di San Marco, gli accordi con la Repubblica di San Marino e con Dubai, le misure per valorizzare ricercatori e dottorandi.
Con un colpo di reni forse riusciremo a votare il disegno di legge sui cammini storico-religiosi.
Un omaggio al Parlamento, cose utili per gli italiani.

LE COSE FATTE
Per due anni ho avuto il privilegio di presiedere la Commissione Scuola, Università e Cultura del #Senato. Un’esperienza bellissima e concreta della quale ringrazio tutti i membri, maggioranza e opposizione. Resta il rammarico di non aver concluso il lavoro.
Il Pnrr scuola/cultura e’ stato partorito in commissione in accordo col Governo.
Figlia nostra la legge sullo spettacolo, ferma dal 2017.
Figlia nostra la riforma per assunzione e formazione dei #docenti. Basta con i quiz, valutazione di merito, carta docenti, formazione obbligatoria.
Figlia nostra la riforma degli #Its (Istituti Tecnologici Superiori) per generare occupati in settori innovativi.
E poi la legge sul centenario di Giacomo Matteotti, le proposte per riformare la Dad, la messa in sicurezza degli allestimenti museali, le risoluzioni per la protezione dei beni artistici e monumentali, gli interventi per proteggere la basilica di San Marco, gli accordi con la Repubblica di San Marino e con Dubai, le misure per valorizzare ricercatori e dottorandi.
Con un colpo di reni forse riusciremo a votare il disegno di legge sui cammini storico-religiosi.
Un omaggio al Parlamento, cose utili per gli italiani.
...